Sguardo al futuro
01.02.2020

Su Focus Risparmio si fa il punto sui Pir. Al loro debutto, nel 2017, seppero subito catalizzare l’interesse degli investitori. Raccolsero circa 11 miliardi di euro in un solo anno, poi una modifica regolamentare ne arrestò lo sviluppo. Ma ora, “la nuova normativa potrebbe rimettere in moto quel processo virtuoso”, commenta Massimo Mazzini, responsabile Marketing E Sviluppo Commerciale di Eurizon.

“I prodotti di Eurizon, che oggi gestiscono 2,2 miliardi di euro, sono stati i primi a essere commercializzati in Italia” dice Mazzini. “Abbiamo sempre ritenuto i Pir uno strumento molto interessante sia come investimento finanziario sia come strumento per convogliare il risparmio verso le imprese italiane. E ora abbiamo allo studio un nuovo fondo dedicato al gruppo Intesa Sanpaolo, che sarà lanciato nella prima metà di febbraio: avrà un orizzonte temporale predefinito e un meccanismo di protezione del capitale a scadenza”.

L’attuale offerta di Pir comprende la gamma Progetto Italia e Eurizon Pir Italia, strumenti già compliant alle nuove disposizioni normative. Tant’è che a gennaio sono state pertanto riaperte le sottoscrizioni.

“Con i Pir – dice Mazzini – è stato creato un canale alternativo al finanziamento bancario per le aziende di piccola e media dimensione, verso cui sono confluiti circa 1/3 dei 15 miliardi di euro raccolti complessivamente dal sistema”.

Per Mazzini i Pir sono un elemento di sostegno anche del mercato obbligazionario come fonte complementare di finanziamento delle aziende italiane. Il profilo dell’investitore tipo? “Tutte le tipologie di clientela”.

 

“Al futuro” – Focus Risparmio, febbraio 2020

 

 

 

Questo sito consente l’invio di cookie c.d. analitici di “terze parti” per garantirne il funzionamento tecnico e per analizzare le visite al sito stesso in modo aggregato. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualunque elemento della pagina web si accetta l’utilizzo di tali cookie. E’ possibile consultare l'informativa al riguardo per maggiori informazioni sulla gestione dei cookie